Menu

Riflessioni sul primo anno di ESO

primo_anno

Traduzione dell’articolo ufficiale.
Ecco tutte le Patch Notes tradotte in Italiano, solo su ESO Italia!

Primo Anno di ESO!

Celebrando il primo anno di ESO, ci fermiamo a riflettere sull’ultimo anno, rivangando alcuni dei nostri ricordi preferiti.

Il 4 Aprile, abbiamo celebrato un anno dal lancio ufficiale di The Elder Scrolls Online. Molti di voi sono stati con noi sino dal lancio ed alcuni perfino da prima! Nell’ultimo anno abbiamo esplorato Craglorn, messo alla prova il nostro coraggio nella Dragonstar Arena, affrontato i pericoli di Veteran Crypt of Hearts e Veteran City of Ash, provato i Champion System e Justice System, lanciato Tamriel Unlimited, e molto altro ancora. È stata una folle corsa, e siamo molto grati di averla condivisa con tutti voi.

Riflettendo sull’anno passato e guardando all’anno a venire, vorremmo condividere con voi alcuni pensieri e memorie preferite dell’anno scorso in vostra compagnia.

 

Niente, ma proprio niente, rende un game developer più fiero di vedere gli utenti correre in giro per il gioco in cui lui ha avuto una parte nel creare. In questo giorno, un anno fa, tutti ci siamo loggati e abbiamo giocato ad ESO (un gioco che tutti noi abbiamo giocato per anni) con una community interamente nuova che lo stava provando per la prima volta. È una carica che è difficile da descrivere, un misto di emozioni che passano dalla gioia all’ orgoglio ed alla spossatezza, e non lo cambierei per niente al mondo.

L’anno passato è stato un esercizio nel rendere le cose migliori, nel trovare e sistemare problemi, nell’ascoltare, e nel parlare con la nostra community. Sono davvero fiero della squadra che ha reso possibile ciò e sono impaziente dell’anno che verrà (ed oltre!) dato che ESO non fa che migliorare.

Qui c’è uno screenshot che ho fatto poco dopo l’apertura dei server (e dopo aver finito il tutorial), e questa è stata la mia prima esperienza nel vedere gli altri giocare al gioco dopo il lancio.
– Matt Firor, Game Director

Screenshot del lancio
 

È praticamente impossibile trovare il mio ricordo preferito per un gioco che ne dà così tanti. Quando penso al mio primo anno di ESO, penso a tutta la gente che è stata coinvolta per portare il gioco alla nostra community. Penso alle dure riunioni in cui le caratteristiche preferite dovevano essere rimosse, e penso alle dure riunioni in cui le caratteristiche preferite sono state aggiunte. Penso alle notti tarde ed ai weekend in cui la gente si è dovuta fermare per rispettare le scadenze. Penso alle difficoltà in cui ci si imbatte per mantenere delle persone creative al lavoro su strade su cui non tutti concordano. Penso alle critiche, e penso agli elogi. Lanciare un progetto simile è duro ed emozionante come poche persone credo possano capire. Dopo tutto, e soltanto un gioco.

Quindi qual’è il mio ricordo preferito? È vedere le persone che semplicemente giocano e si godono il gioco. È ascoltare le parole molto calorose di una community che manda i propri ringraziamenti in un video (wow, è stato fantastico). È osservare e giocare accanto a persone che non hanno idea che sono in gioco al loro fianco, e se anche sapessero non gli importerebbe. È sapere di persone che stanno passando momenti duri della loro vita, ma che ti fanno avere i loro ringraziamenti per essere stato una luce per loro durante quel periodo. È leggere queste parole: “Oggi non riesco ad aspettare di tornare a casa e giocare ad The Elder Scrolls Online.”
– Paul Sage, Creative Director

 

Ci sono enormi sfide nel costruire un gioco della complessità e scala di ESO, con ulteriori rischi nel farlo mentre si costruisce uno studio di sviluppo e un nuovo business da zero. Lavorare sorpassando tutti i problemi di arte e design, gli ostacoli di produzione, i vincoli tecnici e le battaglie con nerf gun accorsi durante il processo di sviluppo non è stato facile. Dopo diversi anni di sudore e lacrime, il giorno del lancio era arrivato e tutti capimmo che il lavoro era soltanto cominciato.

Quindi guardando indietro all’anno passato, sono davvero impressionato dalla dedizione e dalla concentrazione di tutta la squadra di ZOS, che ha lavorato molto duramente per mantenere un buon ritmo di soluzione dei bug significativi ed aggiunte di caratteristiche maggiori al gioco (lotta contro i bot, correzioni alle missioni, miglioramenti alla reattività dei combattimenti ed animazioni facciali migliorate, solo per citarne alcune) nonostante la stanchezza dalla lunga faticata per portare il gioco al lancio. Grazie ragazzi, ottimo lavoro!

Sono anche estremamente grato per il supporto arrivato da voi, i nostri giocatori. Invece dei traguardi artistici o tecnici, l’aspetto più appagante dell’anno passato è stato veder crescere la community, e giocare il gioco con persone tanto straordinarie. Non potremmo fare quel che facciamo senza di voi.

Buon Compleanno ESO!
– Jared Carr, Art Director

 

Sono onorato di esser parte dell’azienda che ha pubblicato l’Update 6, che è probabilmente la più grande aggiunta e cambiamento ai contenuti in un solo aggiornamento di gioco della mia carriera, più grande e più complesso della maggior parte dei giochi completi a cui ho lavorato, ed uno che è stato accolto con grande acclamazione. E meritatamente. È un traguardo straordinario.
– Michael Craighead, Director of QA

 

È stato un anno intenso qui per noi in ZOS. Dal momento del lancio del gioco, il team ha lavorato senza sosta per espandere e migliorare ESO. Veder cooperare tutti per consegnare 6 aggiornamenti sostanziali durante l’ultimo anno mentre si risolvevano migliaia di bug ed aggiungevano finiture addizionali al gioco è stato straordinario. Non avevo mai lavorato in una squadra così dedita e impegnata fino ad ora, ed ho sviluppato giochi per oltre 20 anni! Non ci sentiamo assolutamente arrivati, abbiamo il lancio su console in arrivo e molto altro dopo quello. Restate aggiornati! Avremo più informazioni per la nostra community presto; Non saremmo arrivati qui senza di voi!
– Ala Diaz, Senior Producer

 

È già passato un anno? Incredibile come il tempo è volato via. Il lancio è stato un periodo pazzesco qui, osservare i server avviarsi ed osservare il flusso di gente che entrava e cominciava a giocare. Un sacco di traguardi sono stati raggiunti nell’anno passato con tonnellate di bug risolti e miglioramenti fatti. È stata un’esperienza lunga, prosciugante ed emozionante finora. È gratificante sapere che tutti questi sforzi e le notti in bianco ci stanno ripagando… vedere i livelli di eccitazione ed elogio dei giocatori dall’Update 6 ne ha fatto valer la pena. Per quanto suoni scontato, fare giochi è davvero un lavoro di passione, non lo cambierei con nulla al mondo.
– Rich Lambert, Lead Content Designer

 

Abbiamo sempre saputo che il lancio di ESO sarebbe stato una sfida per il customer support, ma chi avrebbe mai immaginato 1 milione di ticket nella prima settimana? La “sala della guerra” divenne un campo di battaglie di innovazione dove vedevamo nuove tecnologie e processi venire ideati ed applicati nello stesso giorno. Fortunatamente, i fan sono stati pazienti con noi mentre cercavamo di capire. Il gioco ed il servizio hanno fatto una lunga strada da allora, le cose ora sono stabili… e molto DIVERTENTI! Ma di tanto in tanto quando tutto è calmo, ci ricordiamo del lancio, e ringraziamo la nostra buona stella di essere sopravvissuti!
– Boyd Beasley, Director of Customer Support

 
Sala della Guerra

La sala della guerra. La sala della guerra non cambia mai. Per settimane ci siamo accalcati lì, abbronzandoci alla luce di grafici sullo stato dei server e di diagrammi di concorrenza. Il battito cardiaco regolare delle chiamate in entrata dal customer support ed il profumo chimico degli energy drink. Un po’ come Las Vegas, un sacco di luci lampeggianti e nessuno che sappia davvero che ora del giorno sia, ma stai vivendo l’occasione della tua vita, quindi che importa? Molta gente qui ha consegnato degli MMO in precedenza, quindi sappiamo quanto raro e preziono sia questo periodo, quanto sia importante celebrarlo e ringraziare i giocatori per essersi uniti a noi in questa avventura dell’anno passato. Non sarebbe un gioco massively multiplayer senza di voi.
– Jo Burba, Live Director

 

Siamo ansiosi di spendere il prossimo anno di memorie e pietre miliari con voi, cominciando con il lancio di ESO su console del 9 di Giugno!

 

Facciamo gli auguri al gioco sui forum di ESO Italia oppure scrivete buon compleanno sul forum ufficiale di ESO

Nessun commento

Lascia un commento

Video in rilievo

Unboxing di Arvendir della Collector Edition di Elder Scrolls Online: Summerset!

Seguici su Facebook!

Segui TES:O su facebook!

SUPPORTACI!

ESOItalia si impegna quotidianamente per offrirti la migliore esperienza possibile senza banner pubblicitari grazie al tempo e al denaro speso da parte dello staff.

Se sei soddisfatto di ciò che abbiamo da offrirti gratuitamente, potresti supportarci con una piccola donazione tramite PayPal! Bastano pochi euro per fornirci un grande aiuto!